Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

Donne in guerra

La violenza di genere dal primo conflitto mondiale all'Isis

a cura di ,

Share
Condividi

Negli ultimi cento anni i conflitti tra Stati hanno assunto sempre più le caratteristiche di guerre tra popoli, coinvolgendo ampiamente i civili, nei confronti dei quali la violenza da incidentale è diventata sistematica. Questo libro propone una riflessione sugli aspetti specifici della violenza di genere in tempo di guerra. Quattro saggi affrontano da questo punto di vista la questione della violenza contro le donne durante alcuni dei conflitti che hanno segnato la storia del nostro tempo: la Grande Guerra e le condizioni delle donne venete, la Resistenza e la violenza contro le partigiane, la guerra dei Balcani negli anni novanta del ’900 e, infine, la condizione delle donne musulmane nei paesi coinvolti in conflitti regionali. Alcuni tra gli studiosi più attenti a questo tema narrano come durante queste guerre si è esercitata la violenza nei confronti delle donne e come esse hanno reagito nel tentativo di sottrarsi alla condizione di vittime. Si traccia così il profilo di un secolo durante il quale le nazioni belligeranti, attraverso il dolore inflitto alle donne e ai civili, hanno cercato di prostrare i nemici. Affiorano gli aspetti di continuità che accomunano avvenimenti distanti tra loro nel tempo e nello spazio e, insieme, si evidenziano le differenze dovute soprattutto all’affermarsi di una nuova e più forte soggettività femminile. Con scritti di: Valentina Catania, Daniele Ceschin, Sonia Residori, Melita Richter, Lorisa Vaccari, Anna Vanzan.

  • Anno: 2016
  • Formato: 15x21 cm
  • Pagine: 144
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883148736
  • Prezzo: 12 €