Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

È bella Pristina la sera

Romanzo criminale kosovaro

di

Share
Condividi

Pristina, Kosovo, alla fine della prima decade del nuovo millennio. Tre poliziotti, già inquadrati nell’Uck durante la cruenta guerra civile tra serbi e albanesi che ha insanguinato il Kosovo, organizzano un attentato dinamitardo per uccidere l’assassino di un loro collega e, forse, per conquistare il cuore di Valentina, la più bella cantante del Kosovo. L’unica legge cui obbediscono è quella scritta nel Kanun, il codice consuetudinario della tradizione albanese che prevede l’obbligatorietà della vendetta e il disonore per chi si rifiuta di compierla. L’esplosione del potente ordigno provoca un’inutile strage sulla quale indaga un magistrato italiano inviato in Kosovo come pubblico ministero internazionale. Il racconto, ispirato a un fatto realmente accaduto e scritto dalla prospettiva di Nikolla, uno dei tre poliziotti kosovari, dipinge, oltre alla vicenda criminale, la violenza, l’odio etnico, il machismo che ancora prosperano in certe aree dei Balcani.

  • Anno: 2015
  • Formato: 12x20 cm
  • Pagine: 376
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883147975
  • Prezzo: 16 €