Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

La galleria di Minerva

Il ritratto di rappresentanza nella Venezia del Settecento

di

Share
Condividi

Fondali di magniloquente imponenza, preziosi arredi d’intaglio, paludamenti d’oro e di porpora sono i caratteri distintivi della ritrattistica settecentesca d’apparat, materia ora affrontata nel suo complesso in relazione all’area veneziana. I sembianti dei sommi magistrati della Repubblica e dei patrizi giunti alle maggiori cariche ecclesiastiche sfilano gravi, in tutta figura o a mezzo busto, su tele innumerevoli di grande effetto, compiute da maestri di provata abilità, talvolta celebri specialisti del genere quali Sebastiano Bombelli, Alessandro Longhi, Bartolomeo Nazari e Bernardino Castelli, cui se ne affiancano molti altri nel tempo obliati. L’indagine documentaria e archivistica, la ricostruzione, grazie a disegni e intagli in rame, di serie iconografiche complete per i massimi uffici della Serenissima, permettono di svelare, o piuttosto di riscoprire filologicamente, un quadro vario e complesso, ripercorrendo, lungo un secolo, i fasti della società lagunare d’ancien régime.

  • Anno: 2009
  • Formato: 16x24 cm
  • Pagine: 638
  • Illustrazioni: a colori e in B/N
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883145117
  • Prezzo: 45 €