Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

La rivoluzione silenziosa

Società e dissenso giovanile nella Marca degli anni Sessanta

di

Share
Condividi

Gli anni Sessanta sono stati protagonisti in Italia di una rivoluzione storica compresa nella sua portata soltanto negli anni successivi. Ne vennero coinvolti tutti i settori. L’economia diede vita al “miracolo” italiano, l’opprimente controllo clericale venne sgretolato, famiglia e scuola dovettero trasformare radicalmente mentalità e comportamento, i costumi cancellarono atteggiamenti impastati di perbenismo e ipocrisia. La società che si presentava agli anni Sessanta era bigotta, bacchettona, povera, clericale. Quando si concluse il decennio appariva disinibita, aveva diminuito se non annullato il potere delle parrocchie, lasciato la bici per salire sull’auto, frantumato il deprimente tabù sessuale. Il Sessantotto era stato il punto culminante di questa rivoluzione silenziosa che aveva, contro le previsioni, revisionato globalmente il modo di vivere. Treviso, come le altre città venete, visse intensamente questo mutamento. Protagonista inconsapevole nel 1965 di diventare per i decenni futuri il simbolo di questo Ancien régime rappresentato dal film di Germi Signore e signori. Dentro questa società in evoluzione alcuni gruppi di giovani cercavano di essere artefici di un cambiamento vivendo una esperienza che dopo quasi mezzo secolo non è stata dimenticata.

  • Anno: 2006
  • Formato: 15,5x23 cm
  • Pagine: 192
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 978888314371X
  • Prezzo: 11.5 €