Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Filter by Custom Post Type
Ricerca avanzata

Verona e il Concilio Vaticano II

Chiesa e società

a cura di ,

Share
Condividi

Negli anni Sessanta del secolo scorso, nella società italiana e nella Chiesa italiana giunsero a maturazione e si resero evidenti processi di trasformazione di lungo periodo. Da un lato, lo sviluppo industriale («gli anni del boom»), il benessere crescente, lo sviluppo dell’informazione e dei mezzi di comunicazione di massa determinarono una progressiva laicizzazione della società italiana, la crisi di un cristianesimo conformista (il «regime di cristianità»). Dall’altro, grazie all’intuizione di Giovanni XXIII e alla proposta del concilio Vaticano II (1962-1965), l’istituzione ecclesiastica provò a fare i conti con la “modernità” e con il “mondo contemporaneo” elaborando una riflessione ecclesiologica e pastorale sicuramente innovativa: certamente non realizzata nei decenni successivi, ma ancora vitale.
A cinquant’anni da quegli eventi e dalla conclusione del concilio, questo volume propone una riflessione sul caso di Verona, ricollocato nel contesto veneto e italiano: il ruolo del vescovo Giuseppe Carraro, le opinioni e gli umori del clero, la crisi del laicato cattolico, l’emergere dell’ecumenismo, le trasformazioni della sensibilità missionaria, le tensioni nel mondo giovanile.

  • Anno: 2015
  • Formato: 15x21 cm
  • Pagine: 296
  • Rilegatura: brossura
  • ISBN: 9788883148132
  • Prezzo: 12 €