Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

Vite in fuga

Gli ebrei di Fort Ontario tra il silenzio degli Alleati e la persecuzione nazifascista

di

Share
Condividi

A 70 anni dalla liberazione del campo di Auschwitz, una storia di fuga dalla persecuzione e dall’orrore nazifascista verso la terra delle promesse che per anni aveva ignorato il grido di allarme che saliva dall’Europa. Solo nell’estate del 1944 il presidente Roosevelt annunciò che gli Stati Uniti avevano deciso di utilizzare un forte storico situato presso la città di Oswego, sulle rive del lago Ontario, per dar rifugio a 982 ebrei sfuggiti ai nazisti e ai fascisti.
Il volume inquadra la situazione politica degli Stati Uniti nella prima metà del Novecento, per poi soffermarsi a descrivere le vicissitudini di alcuni di questi ebrei, nel loro travagliato peregrinare in diversi paesi europei, in Italia, e in particolare nelle province venete, fino alla loro permanenza lunga 18 mesi a Fort Ontario e alla decisione del nuovo presidente Truman di concedere loro la cittadinanza statunitense.

Clicca qui per accedere al sito dal rifugioall’inganno.it

  • Anno: 2015
  • Formato: 15x21 cm
  • Pagine: 432
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883147845
  • Prezzo: 24 €