Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

Dio, il mare e gli uomini

Share
Condividi

Indice:
Luciano Fanin, Premessa. Dio e l’uomo a confronto col mare nella pagina biblica
Edoardo Ferrarini, Pesche miracolose, tempeste sedate ed altri miracoli sul mare nella prima agiografia latina (IV-VI secolo)
Amalia Galdi, Eugenio Susi, Santi, navi e Saraceni. Immagini e pratiche del mare tra agiografia e storia dalle coste campane a quelle dell’Alto Tirreno (secoli VI-XI)
Francesco Santi, Il mare affettuoso di Letaldo di Micy
Francesco Veronese, Una devozione nata sul mare: la translatio di santo Stefano da Costantinopoli a Venezia
Maria Luisa Ceccarelli Lemut, Gabriella Garzella, «Mirabilia Domini in pelago». Cristianizzazione, culti e reliquie a Pisa (secoli III-XIII)
Isabella Gagliardi, «Ave maris Stella»: il santuario mariano di Montenero presso Livorno
Elena Bellomo, Sapere nautico e geografia sacra alle radici dei portolani medievali (secoli XII-XIII)
Valeria Polonio, Devozioni marinare dall’osservatorio ligure (secoli XII-XVII)
Maurizio Sangalli, Venezia, il mare, le religioni. Note per una ricerca (secoli XVII-XVIII)
Francesco Zampieri, Preghiere di marinai. Culto religioso nella Regia Marina Italiana tra Ottocento e Novecento.

Una storia “sacra” del mare inizia dal momento primordiale della creazione: («Dio disse: ‘le acque che sono sotto il cielo si raccolgano in un solo luogo’… E così avvenne. Dio chiamò l’asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona» [Gen. 1, 9-10]). Comincia, ma non si chiude nel tempo: il raccordo – o il confronto spesso conflittuale – tra uomo, natura, quindi spazialità marina, e Infinito, continua a presentarsi oggi come ieri, e come sarà domani. La percezione religiosa di un pezzo di natura è esperienza e può farsi storia. È per questo che vengono proposti in questo libro alcuni frammenti di questa storia. Tenendo presente che, sia pure nei tempi lunghi, il punto di osservazione è quello delle società cristianizzate dell’Occidente, che perciò deve fare i conti con la tradizione ebraico-biblica, tanto più quando si parli di un elemento della creazione dalle molte facce e carico di valori simbolici come il mare.

  • Numero: 15/2008
  • Formato: 14x21 cm
  • Pagine: 400
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883145056
  • Prezzo: 15 €