Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

La tragica avventura

Un siciliano dall'Altopiano di Asiago a Gusen II

di

Share
Condividi

Domenico Aronica (Canicattì, Agrigento, 1923), sorpreso dall’armistizio dell’8 settembre 1943 a Como, dove prestava servizio militare, dopo una serie di peregrinazioni fu incorporato in un reparto di artiglieria contraerea a Torino; successivamente fu trasferito a Sassuolo (Modena) e poi a Bassano del Grappa, dove nel giugno 1944 riuscì a mettersi in contatto con delle staffette partigiane, che lo accompagnarono a Rubbio di Conco, sull’Altopiano di Asiago. Aggregato al battaglione partigiano Settecomuni, partecipò ad alcune operazioni. Dopo la battaglia di Granezza trovò ospitalità presso una famiglia di Rubbio, dove fu arrestato nel settembre 1944 nel corso del rastrellamento del Grappa. Rinchiuso a Bassano, fu da lì trasferito a Verona, dove il tribunale militare tedesco lo condannò a 15 anni di lavori forzati da scontare in Germania. Inizialmente condotto nel lager di Bolzano, fu in seguito deportato a Mauthausen con l’ultimo convoglio partito dalla città altoatesina il 1° febbraio 1945. Dopo una breve permanenza in quel campo, fu trasferito nel sottocampo di Gusen II, dove rimase fino alla liberazione dello stesso il 5 maggio 1945. Il suo memoriale copre il periodo dal giugno 1944 al maggio 1945.

In coedizione con l’Istrevi, a cura di G.A. Cisotto

  • Anno: 2008
  • Formato: 15,5x23 cm
  • Pagine: 184
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 9788883144851
  • Prezzo: 13.5 €