Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

Il Catajo – 14/2018

Storia, architettura, arte, paesaggio

a cura di ,

Share
Condividi

Il nuovo numero di «Terra e Storia» è dedicato al gioiello di Battaglia Terme, il castello del Catajo, già Ca’ del Taio, con possibile riferimento allo scavo del Canale di Battaglia, che tagliò a metà molti appezzamenti agricoli.
La particolarità di questo luogo sta nella ricchezza di edifici e spazi diversi, collegati fra loro da scale, salite, discese, intrecci di corridoi. Tutto questo è il frutto dei diversi interventi edilizi succedutisi nei secoli, a partire dalla quattrocentesca Casa di Beatrice, che fu arricchita nella seconda metà del Cinquecento da Pio Enea Obizzi, il proprietario che si improvvisò architetto, costruì il castello e lo fece dipingere con le gesta dei suoi antenati da Zelotti. Il nipote Pio Enea II nel Seicento trasformò il complesso secondo un grandioso progetto di insieme e aggiunse il Cortile dei giganti, giardini, terrazze, fontane, un teatro e fece terminare il ciclo di affreschi voluto dal nonno.
Ultimo celebre proprietario fu l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero austro-ungarico, che vi soggiornò più volte per le sue battute di caccia, prima di cadere vittima nel 1914 dell’attentato che fece scoppiare la prima guerra mondiale.

  • Numero: 14/2018
  • Formato: 17 x 24 cm
  • Pagine: 196
  • Illustrazioni: a colori e in B/N
  • Rilegatura: brossura
  • ISBN: 9788855200486
  • Prezzo: 14,00 €