Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Ricerca avanzata

Gli antichi sapori dei mangiari di strada

Storie di cibi e di ambulanti, di voci e di parole al tempo della cultura della fame

di

Share
Condividi

Nella trascorsa “civiltà della piazza”, quando la vita aveva per strada il luogo ove incontrarsi, scambiare le merci e le notizie, anche la cucina vi trovava il suo spazio: cucina di strada e di popolo, e fatta per il popolo, tipica espressione della preminente cultura materiale. La esercitavano per lo più gli ambulanti: il trippaio, il mellonaro, il bibitaro, il sorbettiere, il perecottaio, il venditore di castagnaccio… cento e cento figure che animavano la scena dell’umana esistenza di gente che viveva e si contentava di poco. La galleria di portatori di cose mangerecce, illustrata nel libro, è solo uno stralcio – sia pure rappresentativo – di quel piccolo mondo colorito al servizio di un consorzio umano dolente ma aperto alla speranza, alla fantasia, alla voglia di esistere e del suo modo di alimentarsi, di consumare, di campare, di pensare.

  • Anno: 2003
  • Formato: 15,5x23 cm
  • Pagine: 160
  • Illustrazioni: in bianco e nero
  • Rilegatura: brossura cucita
  • ISBN: 8883142306
  • Prezzo: 12.5 €